Benedetti Paolo e C. S.n.c.

via Moretton, 20/A, 33056 Palazzolo dallo Stella (Ud) -Italy-

Esecuzione pozzi per acqua e installazione pompe sommerse


Torna al menù home page


1a.Perforazione pozzi a distruzione di nucleo a fanghi bentonitici (dimetro massimo pozzi 1000 mm profondità massima 700 m)

1b.Fornitura e posa in opera di pompe sommerse elettriche e non

1c.Realizzazione ed installazione quadri elettrici per comandi pompe sommerse

1d.Controlli e misure opere di presa (attivazione pompe, misure livelli , portate, ecc...)


1a.Perforazione pozzi a distruzione di nucleo a fanghi bentonitici (dimetro massimo pozzi 1000 m profondità massima 700 m)


COSTRUZIONE POZZO PER ACQUA
RELAZIONE TECNICA

Committente: --
Localita': Comune di -- via -- n°-- .
Profondita' del pozzo: ml. 420 dal piano campagna.
Macchina perforatrice: marca FRASTE mod. 300, montata su autocarro MAGIRUS 4x4.

Tipo di perforazione: sistema Rotary a foro scoperto, circolazione diretta di fango bentonitico con distruzione del nucleo.

Il fango bentonitico adempie importanti funzioni ed in particolare rimuove i detriti prodotti dallo scalpello sul fondo del pozzo e li porta a giorno, raffredda lo scalpello, inoltre riveste le pareti del foro di uno strato impermeabile e protettivo, controbilancia con il peso della colonna le pressioni di strato.
Diametro del pozzo: pollici 2".
Filtri: punzonato passante a fori oblunghi 2x60.

Torna all'indice di questa pagina



1b.Fornitura e posa in opera di pompe sommerse elettriche e non


Work

Immagine-Image

Torna all'indice di questa pagina



1c.Realizzazione ed installazione quadri elettrici per comandi pompe sommerse


Work

Immagine-Image

Torna all'indice di questa pagina



1d.Controlli e misure opere di presa (attivazione pompe, misure livelli , portate, ecc...)


ATTREZZATURA UTILIZZATA PER LE PROVE DI POMPAGGIO

Sono stati posizionati in falda i trasduttori differenziali di pressione (classe di precisione 0,05), nel pozzo P2 e nel pozzo P1. Le registrazioni del livello di falda durante le prove di pompaggio, sono state effettuate per diverse e progressive portate di emungimento. Per i tests di pompaggio è stata utilizzata una pompa sommersa con una potenza di 60 Hp.
Pozzi P1 e P2:
Sui pozzi di emungimento P1 e P2 sono state eseguite distinte prove di pompaggio a gradini di portata, per portate crescenti.
Sul pozzo P1:
E' stata inoltre eseguita una prova di pompaggio a portata costante sul pozzo P1, invece il pozzo di più grande diametro P2 è stato usato come piezometro di misura.

TIPI DI PROVE IN POZZO ESEGUITE

Le prove sono state eseguite con due metodologie:

-PROVA DI POMPAGGIO A PORTATA VARIABILE
-PROVA DI POMPAGGIO A PORTATA COSTANTE

Complessivamente il pozzo di produzione P1 è stato sottoposto a pompaggio il giorno 16 maggio 1996 per 5 ore e 30 minuti, per la prova di portata a carico costante, mentre per la prova di portata a carico variabile, eseguita sempre il 16 maggio, la durata è stata di 2 ore e 30 minuti. Sul piezometro P2 è stata eseguita una prova di portata a carico variabile per una durata di 2 ore e 20 minuti.


PORTATE VARIABILI

............................................................................................................................
Giorno Durata Totale ore
............................................................................................................................
16-05-96 dalle 10 00' alle 12 30' 02 h 30' pozzo P1
02-05-96 dalle 13 15' alle 15 30' 02 h 15' pozzo P2
_______________
04 h 45'


PORTATA COSTANTE

...........................................................................................................................
Giorno Durata Totale ore
............................................................................................................................
16-05-96 dalle 09 20' alle 14 50' 05 h 30'


TEMPO TOTALE DI DURATA DELLE PROVE

04 h 45' PORTATE VARIABILI
05 h 30' PORTATE COSTANTI
__________
10 h 15'



A)PROVA DI POMPAGGIO A PORTATA VARIABILE(GRADINI DI PORTATA):

Per l'individuazione della potenzialità del pozzo di produzione P1, nel giorno 16-05-96 sono state effettuate le prove di pompaggio a portate crescenti. Le serie temporali dei livelli di falda, registrate nei pozzi P1 e P2 di seguito rappresentate indicano sempre il raggiungimento dello stato di equilibrio per ogni portata. Di seguito vengono riportati i valori dell'abbassamento dH (cm), registrati al raggiungimento dell'equilibrio della falda nel pozzo P1, per le varie portate Q (l/s).


gradini portate/Tempi pozzo p1

I gradini di portata a portata variabile sul pozzo P1 sono stati eseguiti il giorno 16.05.96 per una durata di 2 h 30' con 25 minuti per ogni portata.
PORTATE TEMPO (Q=l/sec.) (t=min.)

PRIMO GRADINO DI PORTATA Q1=18.0 l/sec t=25 min.

SECONDO GRADINO DI PORTATA Q2=31.0 l/sec t=25 min.

TERZO GRADINO DI PORTATA Q3=38.0 l/sec t=25 min.

QUARTO GRADINO DI PORTATA Q4=50.0 l/sec t=25 min.

QUINTO GRADINO DI PORTATA Q5=54.03 l/sec t=25 min.

SESTO GRADINO DI PORTATA Q6=60.0 l/sec t=25 min.

Grafico1



gradini portate/Tempi pozzo p2

I gradini di portata a portata variabile sul pozzo P2 sono stati eseguiti il giorno 02.05.96 per una durata di 2 h 15' con 25 minuti per ogni portata (ad eccezione del primo gradino che ha un tempo uguale ad 10 minuti).
PORTATE TEMPO (Q=l/sec.)(t=min.)

PRIMO GRADINO DI PORTATA Q1=19.51 l/sec t=10 min.

SECONDO GRADINO DI PORTATA Q2=31.5 l/sec t=25 min.

TERZO GRADINO DI PORTATA Q3=40.5 l/sec t=25 min.

QUARTO GRADINO DI PORTATA Q4=47.8 l/sec t=25min.

QUINTO GRADINO DI PORTATA Q5=53.9 l/sec t=25 min.

SESTO GRADINO DI PORTATA Q6=59.3 l/sec t=25 min.

Grafico2



portate/ABBASSAMENTI pozzo p1

le prove di portata a portata variabile sul pozzo P1 sono state eseguite il giorno 16.05.96 per una durata di 2 h 30'.
PORTATE ABBASSAMENTI(Q=l/sec.)(dH=m)

PRIMO GRADINO DI PORTATA Q1=18.0 l/sec dH=-0.70 m

SECONDO GRADINO DI PORTATA Q2=31.0 l/sec dH=-1.40 m

TERZO GRADINO DI PORTATA Q3=38.0 l/sec dH=-1.80 m

QUARTO GRADINO DI PORTATA Q4=50.0 l/sec dH=-2.60 m

QUINTO GRADINO DI PORTATA Q5=54.03 l/sec dH=-2.90 m

SESTO GRADINO DI PORTATA Q6=60.0 l/sec dH=-3.43 m

Grafico3



portate/ABBASSAMENTI pozzo p2

le prove di portata a portata variabile sul pozzo P2 sono state eseguite il giorno 02.05.96 per una durata di 2 h 15'.
PORTATE ABBASSAMENTI(Q=l/sec.)(dH=m)

PRIMO GRADINO DI PORTATA Q1=19.5 l/sec dH=-0.20 m

SECONDO GRADINO DI PORTATA Q2=31.5 l/sec dH=-0.45 m

TERZO GRADINO DI PORTATA Q3=40.5 l/sec dH=-0.70 m

QUARTO GRADINO DI PORTATA Q4=47.8 l/sec dH=-0.92 m

QUINTO GRADINO DI PORTATA Q5=53.9 l/sec dH=-1.15 m

SESTO GRADINO DI PORTATA Q6=59.3 l/sec dH=-1.43 m

Grafico4


Grafico5



B)PROVA DI POMPAGGIO A PORTATA COSTANTE (Theis):

Per la determinazione delle caratteristiche idrauliche della falda, il giorno 16-05-96 è stata effettuata una prova di pompaggio a portata costante (60.00 l/s) secondo la teoria del non equilibrio o di regime transitorio, enunciata da Theis (1935).
In tale teoria, si ammette che le variazioni di regime si verifichino non solo nello spazio, ma anche nel tempo: dunque intorno a un pozzo emunto a portata costante Q, la superficie della depressione piezometrica non tende a una forma stabile e la zona di influenza si propaga indefinitamente con velocità decrescente.
Per l'applicazione della teoria di deflusso in regime di non equilibrio devono sussistere alcune condizioni al contorno:

- l'acquifero deve essere omogeneo e isotropo.

- la falda artesiana deve essere infinita (e di spessore costante) compresa tra due strati impermeabili orizzontali con esclusione di fenomeni di drenaggio.

La registrazione delle serie temporali relative al piezometro P2 e al pozzo di produzione P1, è stata eseguita con un cronometro, i dati sono riportati nella tabella del grafico dH - t.
Di seguito vengono riportati i valori di registrati nel corso della prova, il loro andamento complessivo in scala lineare, ed il grafico t-dH relativo al pozzo P1 ed al piezometro P2.

Valori numerici inerenti alla prova di pompaggio a portata costante


Tempo(h; min.); Abbassamenti nel piezometro P2; Abbassamenti nel pozzo P1:

Dati Rilevati

Tem.-Abb.p1-Abb.p2
0.00 -0,00 -2,83
0.10 -0,06 -2,83
0.20 -0,08 -2,83
0.30 -0,08 -2,90
0.40 -0,08 -2,92
0.50 -0,09 -3,03
1.00 -0,10 -3,06
1.10 -0,15 -3,09
1.20 -0,30 -3,12
1.30 -0,40 -3,14
1.40 -0,55 -3,16
Tem.-Abb.p1-Abb.p2
1.50 -0,56 -3,18
2.00 -0,56 -3,20
2.10 -0,56 -3,22
2.20 -0,57 -3,24
2.30 -0,57 -3,25
2.50 -0,58 -3,27
3.00 -0,59 -3,28
3.10 -0,59 -3,29
3.20 -0,60 -3,30
3.30 -0,60 -3,31
3.40 -0,60 -3,32
Tem.-Abb.p1-Abb.p2
3.50 -0,61 -3,33
4.00 -0,61 -3,34
4.10 -0,62 -3,33
4.20 -0,62 -3,38
4.30 -0,63 -3,40
4.40 -0,63 -3,41
4.50 -0,64 -3,41
5.00 -0,65 -3,42
5.10 -0,65 -3,43
5.20 -0,67 -3,44
5.30 -0,68 -3,44


Grafico6


C)CONCLUSIONI :

Analisi dei tests di pompaggio a portate progressive:

a) I grafici portate (Q) - abbassamenti (dH) relativi ai 2 pozzi, P1 (DN 300 mm) e P2 (DN 400 mm) evidenziano in dettaglio un aumento delle perdite di carico attribuibili all'eterogeneità dell'acquifero ed alla limitazione della sua potenzialialità e si deduce una portata utile di sfruttamento di 60,00 l/sec., sia per il pozzo P1, che per il pozzo P2.

b) Il grafico portate/abbassamenti per i due pozzi P1 e P2 evidenzia come i differenti diametri dei pozzi e delle relative superfici utili filtranti un differente andamento delle curve caratteristiche senza compromettere la resa del pozzo P1 (DN 300 mm) non avendo raggiunto il ginocchio.

c) I grafici portate(Q) - abbassamenti (dH) non evidenziano il raggiungimento del ginocchio, punto critico di emungimento dei pozzi, per una portata di emungimento rispettivamente di Q4=59,31 l/s per il pozzo P2 e Q4=60.00 per il pozzo P2 e confermano, da un lato l'elevata potenzialità dell'acquifero e dall'altro l'ottima resa realizzativa delle opere di captazione.

Da un'attenta analisi dei livelli piezometrici di alcuni pozzi, appartenenti alla rete regionale di rilevamento, riferentesi agli anni compresi tra il 1967 al 1995 e situati in zone limitrofe all'area oggetto di studio, si conferma la potenzialità delle opere terebrate al fine di una loro erogazione continua e costante nel tempo dei pozzi P1 e P2.



Lavori vari

Foto pompa somm.1

Foto attrezzatura2

Foto attrezzatura3


Torna all'indice di questa pagina